Millefoglie con crema Chantilly

La torta millefoglie è probabilmente una delle più amate della pasticceria classica, grazie alla croccantezza della pasta sfoglia che incontra la crema in un connubio di dolcezza e golosità.

Esistono di varie versioni, con panna montata, con crema pasticciera classica o al cioccolato..ma tra le mie preferite c’è senza dubbio la crema chantilly.

Essendo la prima volta che mi sono cimentata in tutte le preparazioni di questa torta mi sono affidata all’esperienza e la bravura di Marianna Manzi. Il suo blog Fior di Pistacchio è un’esplosione di creatività e ricette che oltre ad essere davvero bellissime sono sempre una certezza.

La ricetta per questa pasta sfoglia la trovate all’indirizzo: https://www.fiordipistacchio.it/2020/10/20/la-pasta-sfoglia/.

E’ simile all’impasto per i croissant francesi ma senza lievito..e vale davvero la pena di essere provata!!! Rispetto a quella compera è davvero tutta un’altra storia!!


Ingredienti

Per la pasta Sfoglia :

  • 500 g farina 00
  • 230 g acqua
  • 10 g sale
  • 60 g burro
  • 250 g di burro per la sfogliatura

Per la crema chantilly:

  • 3 tuorli
  • 60 g di zucchero
  • 1/2 bacello di vaniglia ( e i suoi semi)
  • 25 g di frumina
  • 250 mL di latte intero
  • 100 g di panna fresca
  • 4 g di gelatina in fogli
  • Lamponi per guarnire

Procedimento

Iniziate dalla pasta sfoglia: in una ciotola unite la farina, il burro fuso, il sale e amalgamate con l’acqua. Lavorate l’impasto fino ad ottenere un panetto omogeneo e poi lasciatelo riposare in frigo almeno 2 ore ( io l’ho lasciato tutta la notte). Non lavoratelo troppo altrimenti la pasta si ritirerà una volta stesa.

Nel frattempo preparate il panetto.

Appiattite il burro con un mattarello: per facilitarvi potete inserirlo tra due fogli di carta forno leggermente infarinati. Stendetelo fino ad ottenere uno spessore di 3 mm e una forma quadrata.

Lasciatelo riposare in frigo per il tempo di riposo rimanete dell’impasto.

Trascorso il tempo necessario, prendete fuori dal frigo l’impasto di farina e stendetelo per ottenere un rettangolo della stessa lunghezza del panetto ma alto il doppio. Ad esempio se il panetto è 10 x 10 cm, l’impasto dovrà essere 10 x 20 cm.

Inserite il panetto di burro nella parte bassa della pasta sfoglia, ripiegate il bordo superiore per un terzo e completate con il lembo inferiore fino a coprire la parte appena ripiegata. Saldate i bordi e lasciatelo riposare in frigo per 30 minuti.

Fate tre pieghe a 3, girando di ogni volta di 90 gradi in senso antiorario.

Dopo la terza piega (ed il riposo di 30 minuti) stendete l’impasto nel modo più uniforme possibile e date una forma rettangolare. Lasciate riposare in frigo 1/2 ore, bucherellate con una forchetta la superficie e cospargetela con un pò di zucchero semolato.

Cuocete a 180°C in forno statico per 15 minuti. Dopo controllate ogni 5 minuti perchè basterà poco per passsare da color chiaro a caramellato, caramellatissimo e bruciato!

Per evitare che si alzi troppo potete mettere sopra la pasta una seconda teglia che le impedisca di alzarsi.

Quando la superficie sarà abbastanza caramellata estraetela dal forno e lasciatela raffredare.

Preparate ora la crema : sbattete i tuorli con lo zucchero e la frumina. Scaldate il latte in un pentolino con il bacello di vaniglia in infusione. Quando avrà raggiunto quasi il bollore toglietelo dal fuoco e versatelo piano sul composto di tuorli, mescolando continuamente.

Trasferitelo di nuovo sul pentolino a fuoco acceso, mescolate fino a che la crema inizierà a rapprendersi. Una volta che si solidifica aggiungete la gelatina precedentemente ammollata in acqua fredda. Lasciate raffreddare.

Montate la panna a neve ben ferma ed aggiungetela alla crema, mescolando dal basso verso l’alto per non smontare la panna montata.

Ora arriva la parte più bella: l’assemblaggio!

Ritagliate dalla pasta sfoglia dei rettangoli di 5 x 15 cm. Farcite con uno strato di crema chantilly e sovrapponete un altro strato di pasta sfoglia.

Procedete mettendo due o tre strati. Decorate sopra a piacere con lamponi o zucchero a velo.

Ed ora assaporate questa delizia, vedrete sarete troppo soddisfatti !!!

Buon lavoro e buon divertimento!!


Lizzie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

<span>%d</span> blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: