Torta Croccantino

Ho già avuto modo di parlarvi delle mie cinque stelle, le Marianne, ovvero le mie migliori amiche !!

Ci conosciamo davvero da una vita, alcune dall’asilo, altre dalle elementari o medie e ne abbiamo passate davvero tantissime insieme.

Quest’anno Capodanno l’abbiamo passato separate: io a Bologna con il mio moroso, loro si sono trovate a casa della mitica Mazzo e hanno fatto un banchetto con i fiocchi..e con mia grande gioia mi hanno chiesto di preparare il dolce!!

Volevo quindi preparare qualcosa di speciale, il dolce di Capodanno DEVE essere speciale..se poi è per le tue migliori amiche deve essere specialissimo!!!

Quindi pensa, pensa e ripensa, ho preparato questa torta semifreddo a strati:

  • base bisquit al cioccolato;
  • cremoso al croccante;
  • prea di lamponi e granella di pistcchi;
  • ganache al cioccolato montata;
  • ganache al cioccolato fondente;
  • nocciole caramellate.

Potrà sembrare difficile, ma con un po’ di organizzazione e tanta voglia di mettersi ai fornelli sarà uno spasso fare questa torta.

Per il cremoso al croccante dovrete prima preparare il pralinato di croccante, ma non vi preoccupate ve lo spiegherò tra poco..è una preparazione fantastica e semplice, trovata sul blog di Marianna Manzi https://www.fiordipistacchio.it/2020/02/16/tarte-chocolat-praline/

Ingredienti

Per un anello del diametro di 22 cm

Bisquit al cacao:

  • 4 uova
  • 100 g di zucchero
  • 30 g di farina 00
  • 20 g di cacao amaro
  • 50 mL di olio di semi
  • 1 pizzico di sale

Iniziate separando i tuorli dagli albumi e montate gli albumi con lo zucchero. In questo caso non sarà necessario ottenere un composto montato come se fosse una meringa: quando vedete che saranno semimontati potete aggiungere i tuorli uno alla volta, continuando a mescolare con una spatola dal basso verso l’alto in modo da poter incamerare aria. Aggiungete anche la farina, il cacao e il sale, sempre mescolando in modo circolare. Per ultimo aggiungete l’olio di semi.

Cospargete una teglia rettangolare da forno di olio, appoggiatevi sopra un foglio di carta da forno, in modo da farlo ben aderire alla teglia.

Versatevi sopra il composto e livellate con una spatola per rendere lo spessore uniforme.

Cuocete a 190°C in forno statico per circa 9 minuti.

Nel frattempo inumidite uno straccio e disponetelo sul tavolo. Trascorso il tempo di cottura capovolgete il bisquit sullo straccio umido, togliete la carta da forno e fate raffreddare.

Pralinato :

  • 100 g di zucchero
  • 10 ml di acqua
  • 100 g di frutta secca ( io nocciole)

In un pentolino fate scaldare lo zucchero con l’acqua: lasciate il fuoco a fiamma media finché non inizia a colorarsi.

A quel punto unite la frutta secca tostata, continuando a scaldare fino a quando non otterrete il colore tipico del caramello, togliete dal fuoco e fate raffreddare su un piano freddo.

Una volta che il caramello si sarà raffreddato, mettetelo in un mixer ed frullate le vostre nocciole caramellate. All’inizio otterrete una farina, ma continuando a frullare si formerà una crema. Una sorta di burro di arachidi ma fatto di frutta secca caramellata. La potrete usare quindi per il cremoso.

Cremoso al pralinato:

  • 110 g di pralinato
  • 330 g di panna fresca
  • 2 fogli di gelatina
  • 100 g di cioccolato bianco

Scaldate 220 g di panna in un pentolino. Sciogliete al microonde il cioccolato bianco. Un volta che la panna avrà raggiunto quasi il bollore toglietela dal fuoco e arsatela sopra al cioccolato bianco sciolto a più riprese, mescolando bene.

Come vi ho già detto altre volte non preoccupatevi se inizialmente il cioccolato bianco diventerò un blocco: continuando ad aggiungere la panna e soprattutto mescolando, otterrete una crema fluida e liscia.

Aggiungete la gelatina precedentemente ammalata in acqua fredda.

Ora aggiungete la panna fredda rimanente ( 110 g) e con un minipimer emulsionate per incamerare aria. Aggiungete il praticato, continuando ad emulsionare con il mixer.

Il vostro cremoso al croccantino è pronto, potete lasciarlo raffreddare leggermente e utilizzare come strato per le vostre torte, oppure metterlo anche da caldo in bicchierini da monoporzione.

Per solidificare impiegherà 2 ore.

Ganache al cioccolato montata ( da preparare la sera prima):

  • 175 g di panna fresca
  • 12 g di miele
  • 60 g di cioccolato fondente

Sciogliete il cioccolato fondente a bagnomaria o al microonde. In un pentolino scaldate la panna con il miele; quando sfiorerà il bollore toglietela dal fuoco e versatela sul cioccolato sciolto, continuando a mescolare.

Lasciate raffreddare 10-12 ore. Passato il tempo di riposo montate con le fruste la ganache. IL risultato sarà una crema densa ed creata, dal sapore goloso e delicato di cioccolato al latte.

Ganache al cioccolato fondente:

  • 110 g di cioccolato fondente al 70%
  • 100 ml di panna fresca

Scaldate la panna fino a che non raggiungerà quasi il bollore. Quando sarà abbastanza calda, versatela sul cioccolato precedentemente sciolto, mescolando per ottenere un composto liscio ed omogeneo.

Questa ganache invece sarà più densa ed intensa, ideale come copertura ed ultimo strato della torta. Andrà versata ancora tiepida su una base completamente fredda.

Per lo strato di lamponi io ho usato la marmellata di Lamponi di Rigoni di Asiago e granella di pistacchi.

Ora avviene la parte divertente: l’assemblaggio!!

Prendete un anello di acciaio del diametro di 22 cm e rivestitelo internamente di un foglio di una striscia di acetato.

Tagliate con l’anello di acciaio uno strato di bisquit al cioccolato: sarà la base della vostra torta.

Inserite il primo strato di cremoso al croccantino dello spessore di 2-3 cm.

Fate raffreddare ed aggiungete uno strato sottile di marmellata di lamponi e granella di pistacchi. Lasciate raffreddare in frigo per circa 1 ora.

Continuante con uno strato di ganache montata al cioccolato e, una volta che avrete fatto riposare anche questo strato per 2 ore, versate sopra l’ultimo strato di ganache al cioccolato fondente.

Una volta che si sarà raffreddata ( ci metterà 1 ora circa) potete decorare la superficie come preferite: io ho optato per delle nocciole caramellate ( il procedimento è lo stesso descritto sopra, senza però frullare le nocciole caramellate).

Che dire..dopo tutto questo lavoro vi meritate una bella fetta di questa delizia!!
Buon lavoro e buon divertimento!

Lizzie

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

Fornito da WordPress.com.

Su ↑

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: